33° TORINO FILM FESTIVAL
JULIEN TEMPLE - QUESTIONI DI VITA E DI MORTE

LA BELLE ET LA BÊTE

BEAUTY AND THE BEAST
di Jean Cocteau, René Clément (non accr./uncr.)
Nazione: Francia
Anno: 1946
Durata: 96'


Adélaïde, Belle, Félicie e Ludovic sono i figli di un mercante un tempo ricco ma ora caduto in rovina. Nonostante le ristrettezze, Adélaïde e Félicie, viziate e vanitose, sperperano le poche ricchezze rimaste, mentre Belle, che stravede per il padre, bada alla casa. A vegliare su di lei Ludovic, che detesta le altre due sorelle e tiene alla larga Avenant, un bellimbusto che le fa la corte a Belle. Una notte il padre, mentre sta attraversando la foresta, si perde e trova casualmente rifugio in un castello. Qui ruba un bocciolo di rosa per Belle, che in precedenza glielo aveva chiesto in dono. Le conseguenze, però, sono terribili: l’unico abitante del palazzo, un essere dall’aspetto bestiale che vive recluso dal mondo, va su tutte le furie, prendendo in ostaggio l’uomo. Il mercante viene posto di fronte a due soluzioni: pagare per il furto con la propria vita o con quella di una delle figlie. Sentendosi in colpa per la disavventura occorsa al padre, Belle parte alla volta del castello. 

Biografia

regista

Jean Cocteau

Jean Cocteau (Maisons-Lafitte, Francia, 1889-Milly-la-Forêt, Francia, 1963), poeta, pittore, romanziere, drammaturgo, attore, sceneggiatore e regista, è una delle figure più versatili e prestigiose della cultura francese del Novecento, legata soprattutto all’esperienza delle avanguardie storiche di cui ha fatto parte (surrealismo e dadaismo in primis). Oltre a La bella e la bestia, come regista cinematografico ha diretto fra gli altri L’aquila a due teste (1948), I parenti terribili (1948) e Orfeo (1950). Amato dalla nouvelle vague, che vedeva in lui un precursore, Cocteau va inoltre ricordato per l’opera teatrale La voce umana e per il romanzo I ragazzi terribili, portati sul grande schermo rispettivamente da Rossellini nel 1948 e da Melville nel 1950.

FILMOGRAFIA

Jean Cocteau fait du cinéma (1925), Le sang d’un poète (mm, 1933), La belle et la bête (La bella e la bestia, 1946), L’aigle à deux têtes (L’aquila a due teste, 1948), Les parents terribles (I parenti terribili, 1948), Orphée (Orfeo, 1950), Coriolan (1950), La villa Santo Sospir (cm, 1952), 8 X 8: A Chess Sonata in 8 Movements (1957), Le testament d’Orphée, ou ne me demandez pas pourquoi! (1960), Jean Cocteau s’adresse... à l’an 2000 (cm, doc., 1962).

René Clément

Cast

& Credits

regia/directors
Jean Cocteau, René Clément (non accreditato/uncredited)
soggetto/story
Jean Cocteau, Jeanne-Marie Leprince de Beaumont
sceneggiatura/screenplay
Jean Cocteau
fotografia/cinematography
Henri Alekan
montaggio/film editing
Claude Ibéria
scenografia/production design
Christian Bérard, Lucien Carrè
costumi/costume design
Antonio Castillo, Marcel Escoffier
musica/music
Georges Auric
suono/sound
Jacques Carrère, Jacques Lebreton
interpreti e personaggi/cast and characters
Jean Marais (la Bestia/the Beast, il principe/Prince Avenant), Josette Day (Belle), Mila Parély (Félicie), Nane Germon (Adélaïde), Michel Auclair (Ludovic), Raoul Marco (l’usuraio/usurer), Marcel André (il padre di Belle/Belle’s father)
produttore/producer
André Paulvé
produzione/production
DisCina
Menu
Scopri tutti i vantaggi dell'ABBONAMENTO, potrai partecipare a eventi e proiezione di Film senza alcun pensiero.
 
close-link
BIGLIETTERIA E
ABBONAMENTI
X
X