Nazione: URSS
Anno: 1990
Durata: 92'


In un gelido e desertico paesaggio del Nord, un giovane torna a casa dopo aver ricevuto la notizia della morte del padre. Qui, con il cadavere dell'uomo disteso sul letto, il ragazzo deve preparare il funerale seguendo rigide procedure e fare i conti con la povera eredit` del genitore. Questo è il principale ed unico evento del film, rappresentato con epica semplicit` e in ogni suo dettaglio, per creare connessioni tra il rapporto di un figlio con il proprio padre e il rapporto di una societ` con il proprio passato.
«Krug vtoroj fa affiorare molte delle connessioni perdute nelle nostre vite, l'inerzia insensata di rituali disgiunti dalla realt`, in tempi antichi però carichi di contenuti e significati sacri» (A. Sokurov).

Biografia

regista

Aleksandr Sokurov

Aleksandr Sokurov (Podorvicha, Russia, 1951) studia cinema al VGIK di Mosca e ne esce anzitempo per i contrasti con il Goskino. Nel 1980 entra nella Lenfil'm, ma solo con la perestrojka si potranno vedere i lavori di questo periodo, come l'opera prima The Lonely Voice of Man (1978). Nel 1985 inaugura la serie delle Elegie e negli anni '90 sperimenta la tecnica digitale in A Humble Life (1997) e Dolce (1999). Conosce la consacrazione con Madre e figlio (1997), Moloch (1999), Arca russa (2002) e Father and Son (2003). Nel 2003 il Torino Film Festival gli ha dedicato una retrospettiva completa.

FILMOGRAFIA

Odinokij golos cˇeloveka (The Lonely Voice of Man, 1978-87), Razzˇalovannyj (Degraded, cm, 1980), Dni zatmenija (The Days of Eclipse, 1988), Spasi i sochrani (Save and Protect, 1989), Krug vtoroj (The Second Circle, 1990), Kamen' (The Stone, 1992), Tichie stranicy (Whispering Pages, 1993), Mat' i syn (Madre e figlio, 1997), Moloch (id., 1999), Dolce (1999), Telec (Taurus, 2001), Russkij kovcˇeg (Arca russa, 2002), Otec i syn (Father and Son, 2003), Mozart Requiem (doc., 2004), Solnze (Il sole, 2005).

Cast

& Credits

Regia/Director: Aleksandr Sokurov
Soggetto, sceneggiatura/Story, screenplay: Jurij Arabov
Fotografia/Director of photography: Aleksandr Burov
Scenografia/Set Design: Vladimir Solovë
Costumi/Costumes design: Žanna Zamachina
Montaggio/Film editor: Raisa Lisova
Musica/Music : Otmar Nussio
Suono/Sound: Vladimir Persov
Interpreti/Cast: Pëtr Aleksandrov, Nadežda Rodnova, Tamara Timofeeva, Aleksandr Bystrjakov
Produzione/Production: Centr tvorčeskoj iniciativy LO SFK, Cinema Club Mirror (Syktyvkar)
Menu