Nazione: Italia
Anno: 2003
Durata: 4'


Immagini selezionate, rallentate, polverose, girate con una macchina da presa sovraesposta, tentano di raccontare una quotidianit` assente, perduta, scandita da un montaggio ritmico che perde velocit` per lasciare spazio ai ricordi.

«Una forma sperimentale presuppone sempre un risultato inaspettato (altrimenti non avrebbe questa denominazione), ecco perché l'intento di realizzare un documentario di tre ore e mezzo su un vecchio arrotino si è trasformato nel canto memore di un nuovo santo dei coltelli» (M. Menegazzo).

Biografia

regista

Morgan Menegazzo

Morgan Menegazzo (Londinara, Rovigo, 1976) si è laureato al Dams di Bologna e ha poi proseguito la sua formazione presso la Nuova università del cinema e della televisione di Cinecittà, dove si è specializzato in regia cinematografica. Regista di film sperimentali, documentari e videoinstallazioni, ha partecipato al Torino Film Festival nel 2003 con il cortometraggio L’amen.

FILMOGRAFIA

Morgan Menegazzo:
Nicotine Cake (cm, 1997), Flores para los muertos (cm, 2002), Lo Stato di Imbarazzo (cm, 2002), Se scendi tra i campi di segale e ti prende al volo qualcuno (cm, 2003), L’acqua che pesa non viene dal cielo (cm, 2003), Il più grande pianista del mondo (cm, 2003), L’amen (cm, 2003), M capovolta (cm, 2003), La terra quadrata (cm, 2005), Radioes at an Exhibition (2007), Warology - Operazione l’Altra Guerra (2011).

Morgan Menegazzo, Mariachiara Pernisa:
Rothkonite (cm, 2015), Iconostasi (cm, 2015), Merci de me répondre (2015), Obsolescenza programmata (cm, 2016), Psicopompo (cm, 2016), Prima che l’ora cambi (2017), Dagadòl (cm, 2017).

Cast

& Credits

Regia, suono/Director, sound: Morgan Menegazzo
Soggetto, sceneggiatura/Story, screenplay: Morgan Menegazzo, Lilith Mari
Montaggio/Film editor: Lilith Mari
Musica/Music: Einsturzende N., Morgan Menegazzo
Produttore/Producer: Rocchetto Benjo, Morgan Menegazzo
Produzione/Production: HankgefMobility
Menu