Nazione: Russia, Germania
Anno: 2002
Durata: 99'


Un regista contemporaneo si ritrova all'interno dell'Hermitage di San Pietroburgo. Assieme a un diplomatico francese del '700, la sola persona in grado di vederlo, compie in un'unica sequenza ininterrotta un viaggio attraverso il passato della Russia. Discutendo con il suo cinico e ironico compagno, il regista passa tra le stanze del palazzo e contemporaneamente tra un secolo e l'altro della Storia: visita il museo contemporaneo, incontra Pietro il Grande e l'imperatrice Caterina, spia la famiglia dell'ultimo Zar riunita a colazione e, infine, assiste silenzioso e malinconico all'ultimo grande ballo reale del 1913.

Biografia

regista

Aleksandr Sokurov

Aleksandr Sokurov (Podorvicha, Russia, 1951) studia cinema al VGIK di Mosca e ne esce anzitempo per i contrasti con il Goskino. Nel 1980 entra nella Lenfil'm, ma solo con la perestrojka si potranno vedere i lavori di questo periodo, come l'opera prima The Lonely Voice of Man (1978). Nel 1985 inaugura la serie delle Elegie e negli anni '90 sperimenta la tecnica digitale in A Humble Life (1997) e Dolce (1999). Conosce la consacrazione con Madre e figlio (1997), Moloch (1999), Arca russa (2002) e Father and Son (2003). Nel 2003 il Torino Film Festival gli ha dedicato una retrospettiva completa.

FILMOGRAFIA

Odinokij golos cˇeloveka (The Lonely Voice of Man, 1978-87), Razzˇalovannyj (Degraded, cm, 1980), Dni zatmenija (The Days of Eclipse, 1988), Spasi i sochrani (Save and Protect, 1989), Krug vtoroj (The Second Circle, 1990), Kamen' (The Stone, 1992), Tichie stranicy (Whispering Pages, 1993), Mat' i syn (Madre e figlio, 1997), Moloch (id., 1999), Dolce (1999), Telec (Taurus, 2001), Russkij kovcˇeg (Arca russa, 2002), Otec i syn (Father and Son, 2003), Mozart Requiem (doc., 2004), Solnze (Il sole, 2005).

Cast

& Credits

Regia/Director: Aleksandr Sokurov
Soggetto, sceneggiatura/Story, screenplay: Anatolij Nikiforov, Aleksandr Sokurov
Dialoghi/Dialogues: Boris Chaimskij, Aleksandr Sokurov, Svetlana Proskurina Fotografia/Director of photography: Tilman Büttner, Sergej Ivanov Scenografia/Set design: Elena Žukova, Natalia Kočergina
Costumi/Costumes design
: Lidija Krjukova, Tamara Seferjan, Marija Grišanova
Musica/Music
: Sergej Evtušenko
Suono/Sound
: Sergej Moškov, Vladimir Persov
Interpreti e personaggi/Cast and characters
: Sergej Dreiden (lo straniero/the stranger), Maria Kuznecova (l'imperatrice Caterina/empress Catherine), David Giorgobiani (Orbeli), Aleksandr Caban (Boris Petrovskij), Leonid Mozgovoj (la spia/the spy)
Produttore/Producer: Andrej Derjabin, Jens Meurer, Karsten Stöter
Produzione/Production
: Hermitage Bridge Studio, Egoli Tossel Film
Menu