Consegna del Premio Gran Torino 2019 a Barbara Steele

In molti la ricorderanno per il ruolo di Gloria, amante ventenne del ben più maturo Mario Pisu, in 8 1/2 (1963) di Federico Fellini, altri per quello di Teodora, nobile bizantina dalle smanie sadomaso, ne L’armata Brancaleone (1966) di Mario Monicelli, ma è grazie all’horror che Barbara Steele è divenuta un’attrice culto, vera e propria icona del genere, tanto da essere la regina indiscussa della retrospettiva 2019 Si può fare! Interprete per Mario Bava, Roger Corman, Jonathan Demme, David Cronenberg e Joe Dante, con i suoi occhi grandi, la figura sinuosa e i tratti aguzzi, ha materializzato la sensualità e il mistero di figure femminile demoniache e spesso fatali, divenute per lei il marchio di fabbica in una carriera decennale. Il 37TFF le consegenerà il Gran Premio Torino 2019, per mano di Gianni Amelio, mercoledì 27 novembre, alle ore 20.15, al Cinema Massimo in Sala Soldati. A seguire uno dei titoli più amati che la vedono protagonista: La maschera del demonio (1960) di Mario Bava.

News

correlate

Menu
X
X