KEEPER

di Guillaume Senez
KEEPER

Informazioni

Nazione: Belgio, Svizzera, Francia

Anno: 2015

Durata: 95'

33° TORINO FILM FESTIVAL

Sezione:

Sinossi

I quindicenni Maxime e Mélanie si amano. Con curiosità e passione si gettano nella scoperta della loro sessualità. Quando Mélanie resta incinta, Maxime si troverà di fronte a una decisione che mai più avrebbe pensato di dover prendere in considerazione. Nonostante i dubbi iniziali, capisce però che l’unica soluzione è tenere il bambino: una scelta difficile e pesante, che lo metterà in rotta con le rispettive famiglie ma sulla quale si mostrerà irremovibile.

Regia

Guillaume Senez

Guillaume  Senez

Guillaume Senez (Bruxelles, Belgio) ha studiato presso l’Institut national de radioélectricité et de cinématographie, dove si è diplomato nel 2001. Successivamente ha esordito nella regia con il cortometraggio La quadrature du cercle (2006), a cui hanno fatto seguito Dans nos veines (2009), candidato al premio Unifrance al Festival di Cannes, e U.H.T. (2012). Keeper segna il suo esordio nel lungometraggio.

Filmografia:
La quadrature du cercle (cm, 2006), Dans nos veines (cm, 2009), U.H.T. (cm, 2012), Keeper (2015).

Cast and Credits

regia/director
Guillaume Senez
sceneggiatura/screenplay
Guillaume Senez, David Lambert
fotografia/cinematography
Denis Jutzeler
montaggio/film editing
Julie Brenta
scenografia/production design
Florin Dima
suono/sound
Eric Ghersinu
interpreti e personaggi/cast and characters
Kacey Mottet Klein (Maxime), Galatea Bellugi (Mélanie), Catherine Salee (la madre di Maxime/Maxime’s mother), Sam Louwyck (il padre di Maxime/Maxime’s father), Laetitia Dosch (la madre di Mélanie/Mélanie’s mother), Aaron Duquaine (Lionel), Leopold Buchsbaum (Thibault)
produzione/production
Iota Production, Louise Productions
coproduzione/coproduction
Savage Film, Offshore


contatti/contacts
Be For Films
Pamela Leu
pamela@beforfilms.com
www.beforfilms.com

Dichiarazione regista

«Gran parte dei film che raccontano una storia del genere, tendono a focalizzarsi sul personaggio femminile, che, oggettivamente, si trova ad affrontare un momento difficile sia dal punto di vista psicologico sia da quello fisico. A livello generale, invece, ciò che prova la controparte maschile viene spesso trattato in modo sommario. Ho deciso perciò di raccontare questa gravidanza attraverso lo sguardo di chi diventerà padre, soffermandomi sul senso d’impotenza che comporta. Sebbene Maxime possa influenzare le scelte di Mélanie, non ha nessun altro diritto e sembra completamente inerme rispetto a ciò che sta succedendo».

Sinossi Approfondisci

I quindicenni Maxime e Mélanie si amano. Con curiosità e passione si gettano nella scoperta della loro sessualità. Quando Mélanie resta incinta, Maxime si troverà di fronte a una decisione che mai più avrebbe pensato di dover prendere in considerazione. Nonostante i dubbi iniziali, capisce però che l’unica soluzione è tenere il bambino: una scelta difficile e pesante, che lo metterà in rotta con le rispettive famiglie ma sulla quale si mostrerà irremovibile.

Regia Tutto sui registi del film

Guillaume Senez

Guillaume  Senez

Guillaume Senez (Bruxelles, Belgio) ha studiato presso l’Institut national de radioélectricité et de cinématographie, dove si è diplomato nel 2001. Successivamente ha esordito nella regia con il cortometraggio La quadrature du cercle (2006), a cui hanno fatto seguito Dans nos veines (2009), candidato al premio Unifrance al Festival di Cannes, e U.H.T. (2012). Keeper segna il suo esordio nel lungometraggio.

Filmografia:
La quadrature du cercle (cm, 2006), Dans nos veines (cm, 2009), U.H.T. (cm, 2012), Keeper (2015).

Cast and Credits Scopri il cast del film

regia/director
Guillaume Senez
sceneggiatura/screenplay
Guillaume Senez, David Lambert
fotografia/cinematography
Denis Jutzeler
montaggio/film editing
Julie Brenta
scenografia/production design
Florin Dima
suono/sound
Eric Ghersinu
interpreti e personaggi/cast and characters
Kacey Mottet Klein (Maxime), Galatea Bellugi (Mélanie), Catherine Salee (la madre di Maxime/Maxime’s mother), Sam Louwyck (il padre di Maxime/Maxime’s father), Laetitia Dosch (la madre di Mélanie/Mélanie’s mother), Aaron Duquaine (Lionel), Leopold Buchsbaum (Thibault)
produzione/production
Iota Production, Louise Productions
coproduzione/coproduction
Savage Film, Offshore


contatti/contacts
Be For Films
Pamela Leu
pamela@beforfilms.com
www.beforfilms.com

Dichiarazione regista Approfondisci

«Gran parte dei film che raccontano una storia del genere, tendono a focalizzarsi sul personaggio femminile, che, oggettivamente, si trova ad affrontare un momento difficile sia dal punto di vista psicologico sia da quello fisico. A livello generale, invece, ciò che prova la controparte maschile viene spesso trattato in modo sommario. Ho deciso perciò di raccontare questa gravidanza attraverso lo sguardo di chi diventerà padre, soffermandomi sul senso d’impotenza che comporta. Sebbene Maxime possa influenzare le scelte di Mélanie, non ha nessun altro diritto e sembra completamente inerme rispetto a ciò che sta succedendo».