JOHN FROM

di João Nicolau
JOHN FROM

Informazioni

Nazione: Portogallo

Anno: 2015

Durata: 100'

33° TORINO FILM FESTIVAL

Sezione:

Sinossi

Rita ha quindici anni, e questo spiega già molte cose. In piena adolescenza, trascorre le giornate di un’estate calda e lunghissima insieme all’amica del cuore Sara, sfoderando il repertorio classico di quell’età: acconciature da fare e disfare, soprannomi in codice con i quali chiamarsi, e naturalmente un amore per il quale perdere la testa. Ma invece del solito compagno di liceo, l’oggetto dei suoi palpiti è un fotografo quarantenne che ha appena inaugurato una mostra sulla Melanesia: per Rita, il passo tra Portogallo e Papua Nuova Guinea è breve come quello tra realtà e fantasia.

Regia

João Nicolau

João   Nicolau

João Nicolau (Lisbona, Portogallo), regista, montatore, attore e musicista, nel 2010 ha diretto il lungometraggio A Espada e a Rosa, presentato nella sezione Orizzonti della Mostra di Venezia. Dal 1999 al 2013 ha inoltre diretto diversi cortometraggi, tra cui O Dom das Lágrimas (2012), presentato al Festival di Locarno, Gambozinos (2013), selezionato alla Quinzaine des réalisateurs di Cannes, e il lavoro collettivo Historias de Guimarães, realizzato nel 2012 con João Botelho e Tiago Pereira per celebrare la città di Guimarães come capitale europea della cultura e presentato alla Festa del cinema di Roma. Ha inoltre firmato il montaggio di due corti di Miguel Gomes (31, 2003, e Redemption, 2013) e di L’estate di Giacomo di Alessandro Comodin (2011).

Filmografia:
Calado Não Dá (doc., 1999), Rapace (cm, 2006), Canção de Amor e Saúde (cm, 2009), A Espada e a Rosa (2010), O Dom das Lágrimas (cm 2012), Gambozinos (cm, 2013), John From (2015). 

Cast and Credits

regia/director
João Nicolau
sceneggiatura/screenplay
João Nicolau, Mariana Ricardo
fotografia/cinematography
Mário Castanheira
montaggio/film editing
Alessandro Comodin, João Nicolau
scenografia/production design
Bruno Duarte, Cypress Cook
costumi/costume design
Susana Moura
musica/music
João Lobo
suono/sound
Miguel Martins
interpreti e personaggi/cast and characters
Júlia Palha (Rita), Clara Riedl-Riedenstein (Sara), Filipe Vargas (Filipe), Leonor Silveira (la mamma/mother), Adriano Luz (il padre/father), João Xavier (Nuno), Daniel Cotrim (Bruno), Vasco Pimentel (Mr Pimentel), Pedro Coelho (Misha), Teresa Bairrada (Beatriz)
produttori/producers
Luís Urbano, Sandro Aguilar
produzione/production
O Som e a Fúria, Shellac Sud
coproduttore/coproducer
Thomas Ordonneau


contatti/contacts
O Som e a Fúria
[email protected]
www.osomeafuria.com

Dichiarazione regista

«Niente è feroce come il cuore di una ragazzina. Non so cosa ci possa essere di più puro e violento. In modo spudoratamente pudico e giocoso, questo film cerca di sondare la logica e le trasformazioni di una passione giovanile. Rispettando e osservando i codici propri di questa passione, ho condotto la mia esplorazione mantenendo una distanza di sicurezza da un certo tipo di approccio che tende a vedere l’attrazione tra una adolescente e una persona matura come un disturbo psicologico o il sintomo di una malattia sociale».

Sinossi Approfondisci

Rita ha quindici anni, e questo spiega già molte cose. In piena adolescenza, trascorre le giornate di un’estate calda e lunghissima insieme all’amica del cuore Sara, sfoderando il repertorio classico di quell’età: acconciature da fare e disfare, soprannomi in codice con i quali chiamarsi, e naturalmente un amore per il quale perdere la testa. Ma invece del solito compagno di liceo, l’oggetto dei suoi palpiti è un fotografo quarantenne che ha appena inaugurato una mostra sulla Melanesia: per Rita, il passo tra Portogallo e Papua Nuova Guinea è breve come quello tra realtà e fantasia.

Regia Tutto sui registi del film

João Nicolau

João   Nicolau

João Nicolau (Lisbona, Portogallo), regista, montatore, attore e musicista, nel 2010 ha diretto il lungometraggio A Espada e a Rosa, presentato nella sezione Orizzonti della Mostra di Venezia. Dal 1999 al 2013 ha inoltre diretto diversi cortometraggi, tra cui O Dom das Lágrimas (2012), presentato al Festival di Locarno, Gambozinos (2013), selezionato alla Quinzaine des réalisateurs di Cannes, e il lavoro collettivo Historias de Guimarães, realizzato nel 2012 con João Botelho e Tiago Pereira per celebrare la città di Guimarães come capitale europea della cultura e presentato alla Festa del cinema di Roma. Ha inoltre firmato il montaggio di due corti di Miguel Gomes (31, 2003, e Redemption, 2013) e di L’estate di Giacomo di Alessandro Comodin (2011).

Filmografia:
Calado Não Dá (doc., 1999), Rapace (cm, 2006), Canção de Amor e Saúde (cm, 2009), A Espada e a Rosa (2010), O Dom das Lágrimas (cm 2012), Gambozinos (cm, 2013), John From (2015). 

Cast and Credits Scopri il cast del film

regia/director
João Nicolau
sceneggiatura/screenplay
João Nicolau, Mariana Ricardo
fotografia/cinematography
Mário Castanheira
montaggio/film editing
Alessandro Comodin, João Nicolau
scenografia/production design
Bruno Duarte, Cypress Cook
costumi/costume design
Susana Moura
musica/music
João Lobo
suono/sound
Miguel Martins
interpreti e personaggi/cast and characters
Júlia Palha (Rita), Clara Riedl-Riedenstein (Sara), Filipe Vargas (Filipe), Leonor Silveira (la mamma/mother), Adriano Luz (il padre/father), João Xavier (Nuno), Daniel Cotrim (Bruno), Vasco Pimentel (Mr Pimentel), Pedro Coelho (Misha), Teresa Bairrada (Beatriz)
produttori/producers
Luís Urbano, Sandro Aguilar
produzione/production
O Som e a Fúria, Shellac Sud
coproduttore/coproducer
Thomas Ordonneau


contatti/contacts
O Som e a Fúria
[email protected]
www.osomeafuria.com

Dichiarazione regista Approfondisci

«Niente è feroce come il cuore di una ragazzina. Non so cosa ci possa essere di più puro e violento. In modo spudoratamente pudico e giocoso, questo film cerca di sondare la logica e le trasformazioni di una passione giovanile. Rispettando e osservando i codici propri di questa passione, ho condotto la mia esplorazione mantenendo una distanza di sicurezza da un certo tipo di approccio che tende a vedere l’attrazione tra una adolescente e una persona matura come un disturbo psicologico o il sintomo di una malattia sociale».