LA FELICITÀ È UN SISTEMA COMPLESSO

di Gianni Zanasi
LA FELICITÀ È UN SISTEMA COMPLESSO - LA FELICITÀ È UN SISTEMA COMPLESSO

Informazioni

Nazione: Italia

Anno: 2015

Durata: 117'

33° TORINO FILM FESTIVAL

Sezione:

Sinossi

Enrico Giusti avvicina per lavoro dirigenti irresponsabili che rischiano di mandare in rovina le loro imprese. Li frequenta, ne diventa amico e li convince ad andarsene evitando così il fallimento. È il lavoro più strano e utile che potesse inventarsi, ed Enrico non sbaglia un colpo. Una mattina, un incidente rende orfani un fratello e una sorella di diciotto e tredici anni, candidati a diventare dirigenti di un gruppo industriale d’importanza nazionale. Enrico ha l’incarico di impedirlo: dovrebbe essere un caso facile, il coronamento di una carriera, ma tutto si complica. E l’arrivo inatteso della fidanzata straniera di suo fratello rende le cose ancora più difficili. In realtà, sarà il caso che l’uomo aspetta da tempo e che gli permetterà di cambierà le cose per sempre.

Regia

Gianni Zanasi

Gianni  Zanasi

Gianni Zanasi (Vignola, Modena, 1965), dopo gli studi di filosofia all’Università di Bologna, si è iscritto a una scuola di scrittura teatrale e a un corso di cinema diretto da Nanni Moretti. Ha poi frequentato il Centro sperimentale di cinematografia di Roma, dove nel 1992 ha conseguito il diploma di regia. Tre anni dopo ha esordito con Nella mischia, selezionato alla Quinzaine des réalisateurs di Cannes. Nel 1999 ha diretto Fuori di me e A domani, quest’ultimo presentato in concorso alla Mostra di Venezia. Nel 2004 ha realizzato il documentario La vita è breve ma la giornata è lunghissima, menzione speciale della giuria Mostra di Venezia. Sempre a Venezia ha presentato nel 2007 Non pensarci, dal quale è stata tratta una serie televisiva di successo. 

Filmografia:
Le belle prove (cm, 1993), Nella mischia (1995), A casa per le elezioni (cm, doc., video, 1996), A domani (1999), Fuori di me (1999), La vita è breve ma la giornata è lunghissima (doc., 2004), Padri e figli (ep., tv, 2005), Non pensarci (2007), Non pensarci (ep., serie tv/tv series, 2007), La felicità è un sistema complesso (2015).

Cast and Credits

regia/director
Gianni Zanasi
sceneggiatura/screenplay
Gianni Zanasi, Michele Pellegrini, Lorenzo Fanella
fotografia/cinematography
Vladan Radovic
montaggio/film editing
Rita Rognoni
scenografia/production design
Roberto De Angelis
costumi/costume design
Grazia Colombini
musica/music
Niccolò Contessa
suono/sound
Gianluca Costamagna, Stefano Campus
interpreti e personaggi/cast and characters
Valerio Mastandrea (Enrico Giusti), Hadas Yaron (Achrinoam), Giuseppe Battiston (Carlo Bernini), Filippo De Carli (Filippo Lievi), Camilla Martini (Camilla Lievi), Maurizio Donadoni (zio/uncle Umberto), Teco Celio (Bernini Senior), Daniele De Angelis (Nicola Giusti), Maurizio Lastrico (Ivano), Paolo Briguglia (Matteo Borghi), Domenico Diele (l’assistente di Bernini/Bernini’s assistant)
produttori/producers
Rita Rognoni, Beppe Caschetto
produzione/production
Pupkin Production, Ibc Movie, Rai Cinema
distribuzione/distribution
Bim


contatti/contacts
Bim
Federica De Sanctis
[email protected]
www.bimfilm.com

Dichiarazione regista

«Sentivo che era un film che non parlava tanto di ‘massimi sistemi’ ma di qualcosa di preciso e tangibile che ho avvertito e respirato come una nota di fondo in questi ultimi anni dentro e intorno a me: la fatica del cambiamento, sia dal punto di vista collettivo che da quello personale, e di come questi piani siano intrecciati. “La felicità è un sistema complesso”, appunto».

Sinossi Approfondisci

Enrico Giusti avvicina per lavoro dirigenti irresponsabili che rischiano di mandare in rovina le loro imprese. Li frequenta, ne diventa amico e li convince ad andarsene evitando così il fallimento. È il lavoro più strano e utile che potesse inventarsi, ed Enrico non sbaglia un colpo. Una mattina, un incidente rende orfani un fratello e una sorella di diciotto e tredici anni, candidati a diventare dirigenti di un gruppo industriale d’importanza nazionale. Enrico ha l’incarico di impedirlo: dovrebbe essere un caso facile, il coronamento di una carriera, ma tutto si complica. E l’arrivo inatteso della fidanzata straniera di suo fratello rende le cose ancora più difficili. In realtà, sarà il caso che l’uomo aspetta da tempo e che gli permetterà di cambierà le cose per sempre.

Regia Tutto sui registi del film

Gianni Zanasi

Gianni  Zanasi

Gianni Zanasi (Vignola, Modena, 1965), dopo gli studi di filosofia all’Università di Bologna, si è iscritto a una scuola di scrittura teatrale e a un corso di cinema diretto da Nanni Moretti. Ha poi frequentato il Centro sperimentale di cinematografia di Roma, dove nel 1992 ha conseguito il diploma di regia. Tre anni dopo ha esordito con Nella mischia, selezionato alla Quinzaine des réalisateurs di Cannes. Nel 1999 ha diretto Fuori di me e A domani, quest’ultimo presentato in concorso alla Mostra di Venezia. Nel 2004 ha realizzato il documentario La vita è breve ma la giornata è lunghissima, menzione speciale della giuria Mostra di Venezia. Sempre a Venezia ha presentato nel 2007 Non pensarci, dal quale è stata tratta una serie televisiva di successo. 

Filmografia:
Le belle prove (cm, 1993), Nella mischia (1995), A casa per le elezioni (cm, doc., video, 1996), A domani (1999), Fuori di me (1999), La vita è breve ma la giornata è lunghissima (doc., 2004), Padri e figli (ep., tv, 2005), Non pensarci (2007), Non pensarci (ep., serie tv/tv series, 2007), La felicità è un sistema complesso (2015).

Cast and Credits Scopri il cast del film

regia/director
Gianni Zanasi
sceneggiatura/screenplay
Gianni Zanasi, Michele Pellegrini, Lorenzo Fanella
fotografia/cinematography
Vladan Radovic
montaggio/film editing
Rita Rognoni
scenografia/production design
Roberto De Angelis
costumi/costume design
Grazia Colombini
musica/music
Niccolò Contessa
suono/sound
Gianluca Costamagna, Stefano Campus
interpreti e personaggi/cast and characters
Valerio Mastandrea (Enrico Giusti), Hadas Yaron (Achrinoam), Giuseppe Battiston (Carlo Bernini), Filippo De Carli (Filippo Lievi), Camilla Martini (Camilla Lievi), Maurizio Donadoni (zio/uncle Umberto), Teco Celio (Bernini Senior), Daniele De Angelis (Nicola Giusti), Maurizio Lastrico (Ivano), Paolo Briguglia (Matteo Borghi), Domenico Diele (l’assistente di Bernini/Bernini’s assistant)
produttori/producers
Rita Rognoni, Beppe Caschetto
produzione/production
Pupkin Production, Ibc Movie, Rai Cinema
distribuzione/distribution
Bim


contatti/contacts
Bim
Federica De Sanctis
[email protected]
www.bimfilm.com

Dichiarazione regista Approfondisci

«Sentivo che era un film che non parlava tanto di ‘massimi sistemi’ ma di qualcosa di preciso e tangibile che ho avvertito e respirato come una nota di fondo in questi ultimi anni dentro e intorno a me: la fatica del cambiamento, sia dal punto di vista collettivo che da quello personale, e di come questi piani siano intrecciati. “La felicità è un sistema complesso”, appunto».